Io sono di Gesù. Beato Rolando Rivi, testimone della verità

mostra Rolando Rivi La mostra a cura di Emilio Bonicelli illustra la vita, la testimonianza di fede e il martirio di un ragazzo che voleva essere tutto e solo di Gesù e rappresenta un’occasione d’incontro con un testimone, icona dei martiri del XX secolo, che, “innamoratissimo di Gesù”, ci guida a porre Cristo al centro dell’esistenza, anche nelle circostanze più difficili.
Composta da 20 pannelli, è stata realizzata in occasione del Meeting per l’amicizia fra i popoli, anno 2013.
Da agosto, la mostra, facile da montare anche in ambito parrocchiale e scolastico grazie al sistema Roll up, sta attraversando l’Italia.
È ancora possibile prenotarla e portarla nella tua città!

Per informazioni:
Tel 0541.728565 – Fax 0541.765206
Email: info@meetingmostre.com
Sito web clicca qui

Quest’iniziativa è stata segnalata all’interno del Progetto Culturale promosso dalla Chiesa Cattolica italiana.
Visita il sito: www.progettoculturale.it

Il 5 ottobre 2013 a Modena il cardinale Angelo Amato, prefetto della congregazione delle Cause dei Santi, in rappresentanza di Sua Santità Papa Francesco ha celebrato la beatificazione del giovane seminarista Rolando Rivi. All’Angelus del giorno successivo, il Pontefice lo ha ricordato con queste parole: «Ieri, a Modena, è stato proclamato Beato Rolando Rivi, un seminarista di quella terra, l’Emilia, ucciso nel 1945, quando aveva 14 anni, in odio alla sua fede, colpevole solo di indossare la veste talare in quel periodo di violenza scatenata contro il clero, che alzava la voce a condannare in nome di Dio gli eccidi dell’immediato dopoguerra. Ma la fede in Gesù vince lo spirito del mondo! Rendiamo grazie a Dio per questo giovane martire, eroico testimone del Vangelo. E quanti giovani di 14 anni, oggi, hanno davanti agli occhi questo esempio: un giovane coraggioso, che sapeva dove doveva andare, conosceva l’amore di Gesù nel suo cuore e ha dato la vita per Lui. Un bell’esempio per i giovani!».